Victoria e il tumore

Nell’articolo precedente ho parlato di come mia figlia mi abbia aiutato ad affrontare questo periodo poco felice. Però mi domando costantemente come lei affronti tutto questo.
Mi spiego meglio, in confronto ad altri neonati avrà percepito la gravità della situazione? Sicuramente lei non conosce altro, è nata in questa cosa; anzi a dir la verità ho la continua convinzione che mia figlia sia cresciuta nella pancia in compagnia delle mie adenopatie e per tanto le conosca molto meglio di me 😂 .
Non per niente Victoria è stata fin da subito una bambina molto tranquilla, come se sapesse esattamente che cosa stava succedendo alla sua mamma.

Il suo primo grande ostacolo è stato adattarsi all’alimentazione artificiale.
Purtroppo dopo l’esito della biopsia ho dovuto eseguire una Pet Tac per approfondire lo stadio della malattia e per l’occasione, vista la radioattività contenuta nel liquido di contrasto, non potevo attaccare Victoria al seno.
Non solo, sapendo di dover affrontare la chemioterapia, non avrei più potuto continuare ad allattarla.
Dunque, dopo circa un mese di allattamento, ho deciso di interromperlo immediatamente! (non vi dico il dolore che sentivo nelle mie ghiandole mammarie)

Così inizia unA nuovA ESPERIENZA per la mia Vicky

Victoria a 2 mesi

Nonostante un biberon gigante e una tettarella sproporzionata rispetto alla sua bocca, Victoria è stata bravissima ed è riuscita fin da subito ad attaccarsi.
Abbiamo dovuto cambiare un paio di marchi di latte prima di trovare quello che andasse bene al 100%, ma una volta trovato tutti i problemi di congestione sono svaniti.


Il secondo ostacolo che separava me e mia figlia era la terapia.
Questa mi costringeva ad andare in ospedale molte volte e mi portava via per parecchie ore consecutive; a questo si aggiungevano i continui esami di routine che tra un ciclo e l’altro dovevo eseguire.
Dunque Victoria doveva rimanere spesso accudita da altre persone (e per fortuna io le avevo, non mi immagino come sarebbe andata se non le avessi avute 🙏🏻 ).
Ogni volta che mi allontanavo il pensiero era sempre lo stesso.
Piangerà? Mangerà? Dormirà? Sentirà la mia mancanza?

Seppur una semplice neonata, è sempre stata volentieri con gli altri membri delle nostre famiglie e apparentemente non ha mai sofferto della mia mancanza. è sempre riuscita a mangiare senza fare grandi storie e riposava comodamente con chiunque le facesse un po’ di coccole o la portasse a spasso.
Tutto questo per me voleva dire tantissimo, tant’è che il mio grande senso di colpa riusciva leggermente a rimpicciolirsi.


Un altro ostacolo che Victoria doveva affrontare avveniva durante la terza settimana di recupero, nella quale le mie forze andavano e venivano.
In queste settimane accadeva spesso di rimanere a casa da sole (quella che doveva essere una normalità era diventata una rarità, infatti nelle due settimane precedenti avevamo un grande bisogno di aiuto e di assistenza casalinga) e nei momenti di down Victoria dormiva esattamente quando io avevo urgente bisogno di riposare; sentiva la mia stanchezza e si adattava completamente alle mie esigenze.
Per chi legge può sembrare poco o cosa da niente, ma per me voleva dire tantissimo perché ogni volta che stavo male mi domandavo come potessi prendermi cura della mia bambina.


Ora che le terapie sono finite e io sono a casa, mi godo la piccola Victoria che cresce e si cimenta in una nuova avventura… Il cibo solido.
Riuscirà??
A voi la risposta 😁😁


3 risposte a "Victoria e il tumore"

  1. Ho letto il tuo articolo e mi ritrovo tanto nelle tue parole, anche io ad agosto 2019 ho avuto la diagnosi di linfoma di H tipo b al secondo stadio, e avevo partorito da 2 mesi e anche la mia bimba come la tua sembrava come se sentisse che io stavo male durante la terapia e lei e’ stata una bimba buonissima. .. loro sono la nostra forza ❤ io ora ho finito la terapia e il 22 inizio la radio… auguri per tutto 💪❤

    "Mi piace"

    1. Grazie Luisa! Sapere di non essere la sola mi da tanta forza. Anche io a fine mese inizio la radio e poi spero di aver vinto questa battaglia.
      💚Un in bocca al lupo anche a te 💚

      "Mi piace"

Rispondi a Daisy Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...